TV Review: Nightflyers vede George R.R. Martin Head per Deep Space per Syfy

The Pitch: È il 2093 e la Terra sta morendo. L'equipaggio del Nightflyer, un'animata nave umana colonia, sta lasciando l'orbita e dirigendosi verso "The Void" nella speranza che possano salvarlo. Una nave aliena che ospita una specie chiamata "The Volcryn" (una confusa pronuncia per i fan di Star Trek ) sta attraversando quello spazio, ed è un campo lungo, ma potrebbero contenere la chiave per riparare il nostro pianeta.

Ma il problema è duplice. Prima di tutto, gli alieni hanno ignorato tutti i nostri tentativi di contattarli, quindi gli umani hanno fatto a malincuore l'arruolamento di un telepate per aiutare la loro causa, che potrebbe o meno essere in grado di salire sulla lunghezza d'onda degli alieni. Secondo, in questo universo i telepati sono gravemente diffidenti dopo una serie di massacri vagamente riferiti. Quindi, quando le cose cominciano a diventare terribilmente sbagliate sulla nave, ei personaggi principali e le magliette rosse iniziano a sperimentare allucinazioni ossessive, quella sfiducia cresce solo. Diventa subito evidente che questa missione può essere condannata prima che inizi davvero.

Game of Thrones In Space ?: Con il nome di George RR Martin nel pedigree dello show, è naturale chiedersi quanto DNA Nightflyers condivida con il suo cugino Westerosi. La risposta non è molto Certo, la serie inizia con del sangue e delle budella di base. E presenta alcune sensazioni sessuali gratuite a livello di cavo, con qualche psicologia pop lanciata. Ma per la maggior parte, Nightflyers si sente più in debito con la Battlestar Galactica di Syfy che con Game of Thrones . Mentre ci sono accenni alle dosi soprannaturali e pesanti della stessa trama misteriosa che sembra affliggere ogni genere di spettacolo di prestigio, il luogo della storia di Nightflyers è più condensato, il suo cast di personaggi più contenuto, che la fantasia ad ampio raggio di Martin epico. Questo aiuta e fa male allo spettacolo, perché rende i Nightflyer più facili da seguire all'inizio, ma significa anche che ci sono molti meno posti dove saltare quando gli eventi in un angolo dell'omonima nave iniziano a trascinarsi.

Aerospaesthetics: La cosa migliore che Nightflyers sta facendo è la sua grafica e la sua consistenza. Mentre la maggior parte del tempo trascorso negli interni della nave ti dà quella sensazione di "tutto è una scatola grigia a luci basse", la serie flette il suo muscolo nei colpi esterni. Lo stesso Nightflyer è un sorprendente, kubrickiano aggeggio di una nave, con geodomi roteanti e un design quasi ritmato. Quando lo spettacolo va in cerca di spazi, giustapponendo la nave con un sole al tramonto o lanciandolo fuori dall'orbita, puoi vedere dove sono andati i soldi e le cure.

Allo stesso tempo, Nightflyers realizza qualcosa di eccezionale all'interno della nave quando serve più di un horror. Quando il telepate Thale ( Sam Strike ) leggermente scardinato, o qualunque altra forza misteriosa potrebbe colpire la nave, scatena un attacco psichico alla troupe del Nightflyer, lo spettacolo usa una combinazione di immagini psichedeliche e snervanti, tagli sorprendenti e un sound design viscerale per evocare il terrore del momento. Mentre alcuni dei tropi in cui lo show si distribuisce sono al massimo, le immagini utilizzate per realizzarle sono più che sufficienti per attirare la vostra attenzione.

The Standard Sci-Fi Toppings Bar: Ogni show di fantascienza ha bisogno di un solido complemento di personaggi strani / unici / tecnologicamente avanzati per ricordare al pubblico che, per dio, questo è il futuro. Nightflyers offre almeno quattro e suggerimenti a pochi altri. C'è il già citato Thale, i cui poteri psichici rendono lui e la sua specie sia capri espiatori che paria. C'è Melantha ( Jodie Turner-Smith ), un membro dell'equipaggio di alto livello che risulta essere geneticamente progettato per vivere e prosperare nello spazio. C'è il capitano Eris ( David Ajala ) che appare all'equipaggio solo come un ologramma e sembra insinuarsi su di loro attraverso una schiera di telecamere a livello di navi e un surrogato sospetto dello Sviluppo Arrestato . E infine, c'è Lommie ( Maya Eshet ) che può entrare in comunione con i sistemi informatici di Nightflyer tramite un built-in arm-port. (Questo è tutto prima di arrivare all'apicoltore sereno e allo spietato botanico.)

All'inizio, la maggior parte di queste personalità sembra più una trovata che un personaggio. A Lommie viene data la maggior parte delle dimensioni e ne risulta più avvincente. Ma mentre Nightflyers si schiarisce la gola, lo show sembra più interessato a far sì che queste persone facciano un'esposizione o vaghe motivazioni piuttosto che svilupparle. Anche in questo caso, questi personaggi decisamente ingannevoli sono un miglioramento dei contatti generici dello show: Karl ( Eoin Macken ), un cifrario di uno scienziato con il retroscena di un ragazzo morto standard e una curiosità in stile Incontri ravvicinati ; e Agatha ( Gretchen Mol ), medico, confidente e gestore di Thale, che è l'unica persona sulla nave che lo vede come un essere umano. C'è spazio per ciascuno di crescere (ei primi episodi suggeriscono una storia non detta tra di loro), ma presto Nightflyers si concentra principalmente su questi personaggi, rafforzati da un cast di supporto con il solito assortimento di attributi di fantascienza mix-and-match.

Il verdetto: Nightflyers vira tra il leggermente intrigante, il dolorosamente noioso e il blandamente competente. Gioca con idee solide, come la natura della memoria, la paura dell'ignoto e incompreso e il potere della mente. Ma li seppellisce tutti in insignificanti cliché e un lavaggio di corridoi di canna di fucile e cattivi presagi. C'è un eccesso di concetti di fantascienza in gioco, che sembrano pronti a scontrarsi l'un l'altro piuttosto che fondersi in un tutto più grande, ma questo significa almeno che lo spettacolo ha molti posti dove andare anche se il percorso non sembra particolarmente invitante del cancello.

Come in apparenza ogni serie di episodi da dieci a tredici in televisione in questi giorni, c'è il potenziale per questo spettacolo di trovarsi una volta che si ferma solo a suggerire e mette effettivamente le sue carte sul tavolo. Forse allora può esplorare ciò che vuole esplorare, piuttosto che limitarsi a gesticolare con idee poco definite. Nel frattempo, tuttavia, la serie non offre abbastanza sostanza dietro le sue prese in giro, o un numero sufficiente di personaggi per cui valga la pena aggrapparsi, per fare in modo che valga la pena di fermarsi per vedere cosa Nightflyers potrebbe avere nella manica. Le prime rate suggeriscono che la nave titolare e il suo tipico gruppo di passeggeri avrebbero dovuto rimanere a terra.

Valutazione: C

Where's It Playing ?: Nightflyers va in onda sul canale Syfy, in anteprima stasera alle 10 / 9c. Lo spettacolo manderà in onda tutti e dieci gli episodi della sua prima stagione tra l'allora e il 13 dicembre, ciascuno disponibile su Syfy.com.

Trailer:

(Fonte: Consequence of Sound)

Commenta su Facebook
Precedente Spiritualized annuncia il tour nordamericano del 2019 Successivo Nathan For You: la serie completa che uscirà la prossima settimana, con un sacco di materiale bonus

Rispondi