TV Review: Game of Thrones gode degli ultimi ansiti della vita prima della guerra con “The Rightful Queen”

The Pitch: È la notte prima della Battaglia di Winterfell, mentre gli ultimi vagabondi si radunano nel castello di Stark prima che i White Walkers scendano. "The Rightful Queen" riprende da dove è stata interrotta la prima stagione , offrendo molte riunioni tanto attese, chiudendo il loop su alcune relazioni di vecchia data, e dando al pubblico l'ultima possibilità di uscire semplicemente con questi personaggi prima che il gioco cambi iniziano i fuochi d'artificio e le vittime iniziano ad accumularsi.

Allo stesso tempo, ci sono ancora molti dettagli irrisolti che l'episodio affronta. Impariamo come la nostra improbabile coalizione di eroi progetta di combattere The White Walkers, con l'intenzione di usare Bran ( Isaac Hempstead Wright ) come esca da quando The Night King ( Richard Brake ) punta a chiudere questo mondo e il lungo ricordo di The Three-Eyed Raven. Vediamo lo schema di Daenerys ( Emilia Clarke ) per prendere l'Iron Throne complicato dalla promessa di Sansa al nord ( Sophie Turner ) e Jon's ( Kit Harington ), eredità appena rivelata. E assistiamo al ritorno di figli prodighi come Jaime Lannister ( Nikolaj Coster-Waldau ) e Theon Greyjoy ( Alfie Allen ), venuti per fare il bene e fare i conti con il loro passato. Il loro futuro è incerto, sia in termini di sopravvissuti alla guerra in arrivo, sia, in caso affermativo, quale sarà il loro posto nel mondo che emerge da quelle ceneri.

"The Rightful Queen", quindi, è un momento per Game of Thrones per fare il punto, per offrire i codici per personaggi minori e relazioni più piccole che potrebbero non condividere i crescendo del quartetto finale di episodi della serie. Prima di immergerci a capofitto in quella notte così famosa e piena di terrore, la serie ci concede una tregua, per vedere fin dove sono arrivate così tante di queste persone e per assaporare il nostro tempo con loro prima che si imbarchino sulla strada torbida che giace avanti.

Jon Snow, Arya Stark, Game of Thrones, HBO

Il Trono di Spade (HBO)

Happily Ever After (Forse): L'episodio è dominato da due domande in competizione: "Cosa viene dopo?" E "C'è qualcosa dopo questo?" Abbiamo benedetto pochi che sappiano che c'è un altro gruppo di quattro episodi in campo può abbastanza supporre che la storia non finisce qui. Ma i personaggi non lo sanno. Il ripetuto ritornello in "The Rightful Queen" è "Moriremo tutti" e con un'orda di non morti in movimento, è un buon mantra.

Allo stesso tempo, però, c'è anche una serie di conversazioni su ciò che potrebbe accadere se i buoni non vincono la battaglia imminente. Con la sfida di Sansa e la rivelazione di Jon, Dany è comprensibilmente preoccupata di come appare il suo percorso, un tempo chiaro (o per lo meno più chiaro) al trono. Ma c'è ancora una grande domanda su quale sia la relazione tra lei e Jon, sia per la loro ormai familiare connessione, ma anche per il recente status di Jon come minaccia per la sua richiesta, e per il suo shock che la donna che ama potrebbe credere che stia cercando la sua corona

Ma altri si stanno chiedendo cosa potrebbe sembrare un Westeros guidato da Dany per loro. Tyrion teme che, dopo diversi errori di giudizio, la sua posizione di Daenerys scivoli via. Missandei ( Nathalie Emmanuel ) e Grey Worm ( Jacob Anderson ) fanno piani per tornare nella patria dell'ex, quando tutto è finito. “La legittima regina” presenta al pubblico con una sovrapposizione di cosa c'è in serbo, in cui i protagonisti entrambi preoccupare più il futuro, mentre si chiedono se ci sarà un futuro. È un sentimento riassunto da Sam ( John Bradley ) quando dice a Jorah ( Iain Glen ), "Ci vediamo quando è finito … Spero che vinceremo."

Jon Snow, Sam Tarly, Il Trono di Spade, HBO

Il Trono di Spade (HBO)

È un mondo piccolo: prima che i White Walker assediassero Winterfell, lo spettacolo aggiunge in ogni sorta di brevi scene per personaggi che probabilmente non garantiranno un ruolo più importante nel finale della serie. Gilly ( Hannah Murray ) ha la possibilità di aiutare ad alleviare la strada di una ragazzina combattiva che ricorda chiaramente Davos ( Liam Cunningham ) della povera Shireen perduta. Edd fa una breve riunione con i suoi fratelli rimasti della Guardia notturna. Lyanna Mormont ha uno scambio tipicamente infuocato con suo cugino. E persino Podrick ha la possibilità di mostrare le sue capacità di combattimento e le sue pipe.

Ma "The Rightful Queen" parla anche di piccoli momenti per grandi personalità, come quelli condivisi dal gruppo che si riunisce nella sala principale di Winterfell, lì per sopportare la terribile attesa per la pausa della battaglia nel vino e nel calore. C'è un "ultimo episodio di una sitcom" che si sente sulla scena, mentre gli sconosciuti compagni di letto rinnovano le loro conoscenze, i momenti comici sono autorizzati a sbocciare, e amici e nemici confrontano le note e le storie intrecciate. È un po 'indulgente, a volte, ma anche pieno di momenti più morbidi e finte leggerezze che si impadroniscono quando le cose scure sono all'orizzonte.

Davos Seaworth, Il Trono di Spade, HBO

Il Trono di Spade (HBO)

Quanto siamo arrivati: l'altro elemento principale di "The Rightful Queen" deriva dalla misurazione della distanza tra dove questi personaggi hanno iniziato e dove sono ora. Quasi ogni pezzettino dell'episodio che non è dedicato a speculare sul futuro oa darci un'ultima risata, è incentrato sul tracciare la crescita di tutti in Westeros. La scena iniziale è incentrata su quanto Jaime sia cambiato da quando ha spinto Bran fuori dal finestrino, un evento che è stato citato da Three-Eyed Raven, ma contrastato dai racconti di Brienne ( Gwendoline Christie ) sulla sua lealtà. Questo si chiude nel momento più commovente dell'episodio, dove la loro relazione controversa ma pacatamente tenera raggiunge il suo apice, quando Jaime cavalca il suo ex compagno di viaggio, mostrandole il rispetto che le è dovuto (mentre si allontana pazientemente dal geloso Tormund).

L'episodio è pieno di questo tipo di ricordi. Tyrion si siede per ascoltare la "lunga storia" di Bran su come è passato dall'essere il giovane scalatore la cui caduta ha messo in moto tutto questo, al signore degli sguardi inquietanti e delle informazioni convenientemente lasciate cadere. Sam, un tempo libresco, racconta tutte le sue battaglie vinte e gli aggressori abbattuti. Theon mira a guadagnare la sua redenzione da quando una volta prese il castello che ora fornisce loro sicurezza. E Arya nota come The Hound abbia lentamente ma inesorabilmente imparato a lottare per qualcosa.

Ma Arya stessa è la più grande mover dell'episodio. La sua storia d'amore con Gendry, che era rimasta in sospeso dalla terza stagione, è improvvisamente riaccesa rapidamente e furiosamente. Per quanto possa sentirsi affrettato, parla di quanto sia cambiato Arya da quando è stata l'ultima a Winterfell. Ora è una guerriera ben addestrata, un adulto per gli standard di Westeros che, mentre il suo scambio con The Hound si solidifica, è straordinariamente diretto su ciò che vuole e pensa ed è. Game of Thrones sta ancora evocando il suo pilota qui (nota il momento di Arya con l'arco), ma sta ancora evidenziando fino a che punto le cose si sono spostate da allora.

Jaime Lannister, HBO, Game of Thrones

Il Trono di Spade (HBO)

The Verdict: questo sarà un episodio controverso. Un gruppo di fan si lamenterà (non del tutto erroneamente) che "The Rightful Queen" è pieno zeppo di fanservice, correndo a pagare decine di relazioni a lungo sobbollite e vampiri con delizie vuote nel frattempo. Un altro gruppo di tifosi vedranno un episodio in cui c'è un sacco di parlare, la progressione molto poco trama, e l'azione pari a zero e con rabbia chiedere: “Quando sono gonna arrivare al Cronache del Ghiaccio e fuochi d'artificio di fabbrica ?” E 'un pesante episodio tema , atmosfera e momenti caratteriali, ma luce su ogni momento in avanti oltre a dare finalmente a The Night King una piccola motivazione.

Eppure, una volta che ci immergiamo in eventi importanti degli ultimi quattro episodi della serie, estesi episodi di runtime, probabilmente saremo desiderosi di altri interludi come questi, quando Game of Thrones potrebbe prendere un respiro, offrire un po 'di fascino e battute che l'hanno reso più che un grintoso tour attraverso un'ambientazione fantasy, e godiamoci i momenti di calma prima che tutto debba essere pesante, sanguinoso e pieno di importanza che cambia la vita. "The Rightful Queen" si prende il tempo per chiedersi che aspetto avrà il mondo dopo la fine del gioco, per sottolineare quanto è durato il viaggio e per chiedersi quanto sia chiara l'immagine di quello che verrà dopo che guarda quel vetro smerigliato. È meglio così.

Domande permanenti:

-Quando i nostri eroi combatteranno con i White Walkers? Molto presto, a meno che gli ultimi momenti di questo non siano tutti un grande headfake, e passeremo l'intero runtime del prossimo episodio semplicemente rilassandoci con i nostri amici dimenticati a Qarth.

-Chi sopravviverà alla battaglia di Winterfell? Chiunque imbratta le acque di chi potrebbe vantare il Trono di Spade sembra pronto a farlo, così la matita in Dany, Jon, Sansa e persino Gendry sopravvivono date le circostanze. Le persone le cui abilità nel combattere o sopravvivere sono state elogiate in "The Rightful Queen", d'altra parte, sembrano vittime potenziali, quindi inizia a dire le tue preghiere per tutti coloro che frequentano la chat sul fuoco di Tyrion, oltre a Sam, The Hound e [gulp] Lady Mormont .

-Chi vincerà la battaglia di Winterfell? Scommettiamo sui bravi ragazzi che stanno prendendo la sconfitta qui, che decolleranno per recuperare le Isole di Ferro, e poi faremo un'ultima resistenza al King's Landing.

-Vuoi Bronn uccidere Jaime e / o Tyrion? Votiamo comunque no, ma The Night King può batterlo a pugni su uno o entrambi i punti.

-È / era incinta Cersei? Jaime certamente crede che lei sia.

-Chi fa fino alla fine? Spero davvero che la lista dei sopravvissuti includa Missandei e Verme Grigio, anche se il Trono di Spade sembra esserci a cuore.

-Chi siederà sul Trono di Spade? Attualmente ci stiamo impegnando per una nuova divisione dei Sette Regni, con Dany, Sansa, Tyrion, Yara e altri che presiedono le loro terre ancestrali ma che periodicamente si uniscono per formare una coalizione di governo dell'ONU.

In arrivo:

(Fonte: Consequence of Sound)

Commenta su Facebook
Precedente Florence and the Machine "Jenny of Oldstones", colonna sonora dell'ultimo episodio di Game of Thrones: Stream Successivo Perry Farrell sul ritorno del Messia e sulla reazione del mondo

Rispondi