Thom Yorke ammette di essere “geloso” del film di Jonny Greenwood

Thom Yorke ha recentemente realizzato la sua prima colonna sonora per la prima volta, creando musica per il remake Suspiria di Luca Guadagnino che è stato elogiato tanto quanto il film stesso. Penseresti che essere in una band con il compositore candidato all'Oscar Jonny Greenwood avrebbe incoraggiato il frontman dei Radiohead ad avvicinarsi al punteggio, ma non è del tutto vero. Non è stata l'ammirazione o il supporto reciproco che ha portato Yorke in Suspiria , ma gelosamente.

"Se fossi onesto con me stesso, ero un po 'geloso ma sentivo che non potevo [farlo] così non ho mai provato", ha detto al DJ Phil Taggart della BBC Radio 1 di avere un tale capocannoniere nella sua band (via NME ).

Non è stato solo il successo di Greenwood a intimidire anche Yorke, visto che il chitarrista aveva molta più esperienza ed esperienza di base del cantante. "Jonny è così avanti – capisce le opere di orchestrazione, sa leggere la musica, ha studiato tutto. Voglio dire, si siede lì a studiare i punteggi ", continuò Yorke. "Per l'ultimo film di Paul Thomas Anderson [ Phantom Thread ], è andato via e ha letto tutti gli spartiti del periodo dei compositori dell'epoca. Non succederà con me perché non posso leggere la musica ".

Yorke ha aggiunto che si sentiva "puramente dilettante" accanto all'approccio di Greenwood. Pensava che un film dell'orrore sarebbe stato il primo più semplice tentativo di creare una colonna sonora – "Posso solo fare un sacco di rumori strani" – ma ha scoperto anche che era molto più complicato di quanto avesse previsto:

"Quindi è là fuori nei suoi viaggi e sa cosa sta facendo, mentre io sto completamente grattando la superficie, puramente amatoriale. Rimase così per un po 'e poi improvvisamente mi ritrovai impegnato a fare un film dell'orrore e poi a pensare,' Beh, è ​​un film dell'orrore, posso solo fare un sacco di rumori strani. Sarà divertente.' C'era molto più di questo ed era più melodico di quello e più avventuroso, e dovevo scrivere pezzi corali usando solo la mia stessa voce e molte, molte cose diverse. Quindi sono un succhiatore. "

Una ventosa che ha comunque creato una musica piuttosto coinvolgente per il nuovo film di Luca Guadagnino. Yorke ha anche eseguito uno dei brani, "Suspirium", insieme a una versione per pianoforte solo di "Everything in Its Right Place" durante una recente sosta a Piano Sessions della BBC Radio 1 .

Yorke è pronto per rilasciare più nuova musica presto, con un album solista politicamente carico che verrà il prossimo anno. Più tardi questo mese, si imbarcherà in un tour nordamericano , i cui biglietti possono essere trovati qui .

(Fonte: Consequence of Sound)

Commenta su Facebook
Precedente Lascia che ci sia un'altra anteprima di New Devin Townsend Music Successivo Iceage svela il feroce nuovo singolo "Balm of Gilead": Stream

Rispondi