SXSW Film Review: Il giorno di Chris Morris tornerà ad essere una volta la commedia delle mine dal terrorismo

The Pitch: Moses ( Marchánt Davis ) è un aspirante leader spirituale, che supervisiona una manciata di seguaci imbranati che, come la stella dei Sei, praticano l'agricoltura sostenibile, predicano la non violenza e pregano il leader rivoluzionario haitiano François-Dominique Toussaint Louverture . Non sono senza i loro problemi, tuttavia, poiché Mosè è chiaramente delirante, nominando un'anatra come il suo canale verso Dio e interpretando tutte le coincidenze come messaggi divini. Nonostante sia composto da meno di 10 persone, il suo gruppo ha tuttavia attirato l'attenzione dell'FBI di South Beach, che è così disperato per una vittoria che il loro desiderio di incastrare la Star of Six come gruppo terroristico provoca inavvertitamente la radicalizzazione del gruppo.

Davvero, anche se, questa è una commedia: ma poi, se hai visto il film precedente di Chris Morris Four Lions o il suo lavoro su Brass Eye , lo sapevi già. L'autore satirico britannico, un regista frequente Veep di Armando Iannucci, maneggia una bruciante, grande acume, e l'assurdità della sua narrazione è arricchita enormemente dalla consegna al calor bianco del suo dialogo profano. Ci sono tracce del DNA di quattro leoni qui, ma i fantasiosi jihadisti di quel film sono almeno quelli che vogliono essere terroristi.

Moses e il suo equipaggio sono spericolati, certo, ma sono molto più eccentrici che pericolosi. Evidenziando il ruolo dell'FBI nella loro demonizzazione, Morris aggiunge consistenza alla sua assurda visione della Guerra al Terrore, attingendo al suo lavoro con Iannucci per ritrarre il governo come pieno di scalatori in-the-over-the-way in modo più preoccupato di come i loro arresti sembrano sulla carta di come potrebbero risuonare nella vita reale.

Quindi, sì, è anche una specie di tragedia: c'è una feroce giocosità al lavoro nel film di Morris, ma anche una sottile crudeltà, che nonostante l'umorismo del film non può fare a meno di sentirsi carica di nichilismo chiave. Forse è questo il punto – questa minuscola marmaglia non ha alcuna possibilità contro il peso e la portata del governo – ma c'è qualcosa di sgonfiante riguardo al destino incombente che lentamente annaspa Mosè e il suo equipaggio, specialmente una volta che The Day Shall Come raggiunge, beh, giorno in questione. La rabbia bollente del film è rinvigorente, ma porta con sé anche dosi di esasperazione.

Spitting Fire: The Day Shall Come rimane un orologio avvincente, anche se, solo per l'abile mossa di Morris, il ritmo velocissimo e la padronanza del cast del suo linguaggio. Anna Kendrick , che qui interpreta l'unico agente del governo con una dose di empatia, compensa la sua generale mancanza di carattere sfoggiando ogni fruscio del dialogo di Morris.

A interpretare il suo boss gelido è l'attore personaggio all'operaio Denis O'Hare , che affianca Davis nel ruolo di MVP del film. O'Hare, una presenza senza pretese, emerge come il peggior tipo di burocrate, il tipo di persona che diventa così talmente desensibilizzato dall'impatto del suo lavoro che vede le persone che teme di apprendere come pedine su una scacchiera, pezzi che può posizionare in in qualunque modo si adatti meglio alla sua strategia. L'obiettivo è vincere , non giustizia.

Nel frattempo, Davis trasuda moltitudini come Mosè, strati che sentono di un pezzo all'interno della sua performance anche se non sempre si congela nella sceneggiatura. Il giovane attore riesce a trasudare una natura attenta e sensibile che non è mai in conflitto con le sue manie di grandezza; nella sua mente, può simultaneamente funzionare come dio, marito, amico e padre.

The Verdict: il marchio di satira di Morris si è sempre sentito vitale. Quattro leoni sono stati una rivelazione nel modo in cui ha estratto la satira e, in ultima analisi, la catarsi dalle conseguenze di alcuni dei peggiori attacchi terroristici del mondo. Il Day Shall Come non è così brutalmente efficace, ma è rinfrescante vedere una lente d'ingrandimento posizionata su processi burocratici che, in virtù della loro tortuosità, permettono ai criminali attuali di correre liberi nella loro ricerca di un Big Bad che diventa più sfuggente di il giorno.

Il problema è che l'umanità del film è spesso eclissata dal suo messaggio di grandi dimensioni e dal suo lato satirico. Che Morris sia in grado di raccogliere una commedia così ricca e stratificata dall'argomento parla della singolarità della sua visione, ma si può tuttavia trovarsi alla deriva in questo particolare gruppo di buffoni. Dopotutto, questo tipo di realtà è divertente solo per così tanto tempo.

Galleria Red Carpet:

James Adomian, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Marchánt Davis, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Anna Kendrick, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Marchánt Davis, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Anna Kendrick, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Andrel McPherson, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Calah Lane, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Kayvan Novak, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Calah Lane, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Danielle Brooks, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Jesse Armstrong, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Anna Kendrick, Marchánt Davis, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Curtiss Cook, Jr., The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Pej Vahdat, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Kayvan Novak, Mousa Kraish, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Arriverà il giorno, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Kayvan Novak, Mousa Kraish, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Andrel McPherson, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Calah Lane, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan James Adomian, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Danielle Brooks, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Pej Vahdat, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Kayvan Novak, Mousa Kraish, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Mousa Kraish, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Kayvan Novak, Mousa Kraish, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Anna Kendrick, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Curtiss Cook, Jr., The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Andrel McPherson, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Pej Vahdat, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Anna Kendrick, Marchánt Davis, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Kayvan Novak, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Kayvan Novak, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan Anna Kendrick, Marchánt Davis, The Day Shall Come, SXSW, Red Carpet Photo, Heather Kaplan

(Fonte: Consequence of Sound)

Commenta su Facebook
Precedente Rassegna cinematografica SXSW: I bravi ragazzi sono più che maledetti nella scuola media Successivo Paris Jackson ricoverata in ospedale dopo il tentativo di suicidio: relazione

Rispondi