Le molteplici personalità del sangue di Bob Dylan sulle tracce

Promo biglietti Vivid Seats

Come chiunque abbia mai visto che non sono lì , te lo dirà, Bob Dylan contiene moltitudini. Ormai è un cliché rock, ma a volte i cliché vanno in questo modo perché riescono a catturare qualcosa di così essenziale che è impossibile non finire ripetendoli a morte. Naturalmente, l'uomo stesso non ha mai avuto paura di alimentare la propria capacità di reinvenzione.

Quando ha raccontato all'intervistatore di Rolling Stone Mikal Gilmore di essere stato trasfigurato nel suo incidente motociclistico del 1966, una parte di noi ci credeva davvero. Quando è andato in 60 minuti e ha affermato la saggezza magica e ricevuta per spiegare la sua leggendaria produzione degli anni '60, una parte di noi non voleva che stesse parlando in senso metaforico.

Dylan il folkie. Dylan la rock star. Dylan il ramblin 'predicatore rinato. Come Whitman prima di lui, la vita artistica di Dylan dipende dalla sua capacità di riflettere, rifrangere e ricombinare le immagini disparate della cultura e del caos americani che hanno condiviso il viaggio con lui. Qualsiasi conversazione sulle sembianze di Dylan fa naturalmente una battuta su Blood on the Tracks , il disco del 1975 in cui Dylan si è annunciato come un ragazzino in rimonta, un marito esitante e un maestro indiscusso della scrittura di canzoni confessionale.

Scarica | Ascolta tramite Apple Podcast | Spotify | Google Play | Stitcher | Pubblico radiofonico | RSS | Segui via Facebook

Invece di scavare quei ruoli ben noti ancora una volta, abbiamo assegnato il compito di dare un senso ai molti stati d'animo di Dylan ad alcuni dei nostri artisti preferiti che condividono anche la nostra predilezione per il disco e l'uomo che l'ha creata. Nel corso dei prossimi saggi e interviste, scopriremo quali Dylan pensano che parlino più forte, quali canzoni di Blood on the Tracks continuano a spezzare il loro cuore, e quali lezioni tratte dal songcraft del disco continuano a emergere nel loro lavoro.

More Blood, More Tracks , l'ultima puntata della duratura serie Bootleg di Dylan, è attualmente in vendita . L'edizione deluxe include più di 70 registrazioni inedite delle sessioni di Blood on the Tracks , in particolare outtakes, scherzi in studio, false partenze e versioni alternative di "Tangled Up in Blue", "Simple Twist of Fate" e "Shelter From la tempesta". Trasmetti in streaming un'anteprima della raccolta sottostante tramite Spotify .

_______________________________________________________

Dylan il confessore dei bambini

Con Robbie Fulks

Robbie Fulks - Bandcamp

Robbie Fulks

Chi sarebbe stato convinto da un simposio di esegeti che grattano il mento nella rivista Rolling Stone per acquistare un disco rock o altrimenti rischiare l'esclusione dal gruppo e una scivolata nell'analfabetismo culturale? Io, all'età di 11 anni. Ricordo di aver scavato i $ 4, andando a piedi da e per il Back Alley Disc di Charlottesville, sentendo la ruvida trama della giacca da record – tutte esperienze che aggiungono valore a un consumatore di musica del 21 ° secolo.

Ma dopo aver preso Blood on the Tracks a casa e averlo assorbito, rimasi deluso dal fatto che non mi sentissi molto caldissimo nei confronti del materiale. Molte delle linee mi sembravano arruffate e off-the-mark, con rime affrettate e significati convenientemente sfocati. Le esibizioni si sono allentate – a volte sciolte ma a volte solo sciolte. Sapevo che la colpa era in me stesso, non nel record. Il genio di Dylan era un fatto stabilito, sancito dal saggio sconcertante sul retro della copertina. Ero in oltre la mia testa.

Sono tornato da BOTT molte volte da allora, sperando di aprirlo e curare la mia freddezza. Il mio successo in questa impresa è stato forte, anche se non totale. Couplets come "Andò a prendere il giudice appeso ma il giudice sospeso era ubriaco / Poiché l'attore principale sbrigato dal costume di un monaco" non ha spostato la mia idea che una filastrocca dovrebbe registrarsi come una piccola coincidenza miracolosa nel corso di un flusso concentrato di linguaggio. Dubito che "Se le vedi, dì ciao" sarebbe meno magico se si fossero fermati, accordato le chitarre e fatto un altro swing. Tagliare un paio di versi dall'album non mi preoccuperebbe neanche.

Ma mi piacciono tutte e 10 le canzoni, per ragioni diverse, che non posso dire di molti dischi. Le tre canzoni che potrebbero essere considerate il minimo – "Meet Me in the Morning", "Buckets of Rain" e "You're Gonna Make Me Lonesome When You Go" – sono anche le più leggere, e del tutto tosta. Il proverbiale "Idiot Wind" non è uno che corro a provare, ma il suo ululato splenetico ("Non riesco nemmeno a toccare i libri che hai letto") e la dizione anti-poetica ("sei un idiota") fanno per una sorta di punto di riferimento nella posa performativa. Poi c'è "Tangled Up in Blue", un capolavoro di estrazione del passato, indiretta e dettaglio delle frasi. Per relazionarsi con la canzone, aiuta ad avere più di 11 anni.

BOTT mostra come progettare un set di canzoni per creare un album. Conduci con un knockout ("Tangled"), segui con larghezza – amaro / dolce, leggero / pesante, epico / breve. La somma: una rappresentazione di una mente umana, comprese le contrarietà, i demoni alimentati dall'Id, e un vortice di pungenti particolarità.

Una stesura più prudente e chitarre più perfezionate riducono questo potere rappresentativo? Probabilmente i fanatici non avrebbero voluto preoccuparsi dei testi (e della spazzatura) di un tecnico di fustigazione, e un bambino insicuro non avrebbe sentito alcuna pressione per dare un senso a questo strano record. Ma se vieni a godere di una cosa dopo che un club di pretenziosi vecchi windbags dice che dovresti, il divertimento è ancora reale.

_______________________________________________________

(Fonte: Consequence of Sound)

Commenta su Facebook
Precedente In foto: Greta Van Fleet porta la loro atmosfera retrò a New York City (11/27) Successivo Buckcherry svela il video musicale per la cover di Nine Inch Nails, annuncia l'album Warpaint

Rispondi