Il reboot di Resident Evil ha un regista e vuole essere di nuovo spaventoso

Sono passati meno di due anni dalle sale di Resident Evil: The Final Chapter . Sai, la settima entrata nel franchise blockbuster di 14 anni di Milla Jovovich che avrebbe dovuto mettere il kibosh nella serie?

Bene, come ha predetto il regista Dominick Suzanne-Mayer nel 2016: "… come si dice, tutte le cose belle devono finire. Almeno fino a due o tre anni sono passati in osservanza. Quindi, è il momento di riavviare il sistema. "

Quel momento è ora, secondo Variety , che riferisce che Constantin Film ha sfruttato il regista Johannes Roberts ( 47 Meters Down , The Strangers: Prey at Night ) per riavviare la serie da una sceneggiatura di Greg Russo .

"Ovviamente, sono un grande fan del franchise, quindi lavorarci è stato molto divertente," ha detto Russo a Bloody Disgusting una settimana fa. "Per me è stato molto chiaro che volevo tornare indietro e renderlo ancora più pauroso come un film horror in termini del classico stile di James Wan, quindi quello era il tono, tornare indietro e vedere cosa rendeva i giochi spaventosi nel primo posto…"

Molto prima che Paul WS Anderson salisse a bordo, la serie era originariamente nelle mani del padrino zombi stesso, il compianto George A. Romero, che scrisse una sceneggiatura che si addiceva molto di più all'orrore. Spero che Russo prenda alcuni appunti da quella bozza, che puoi trovare facilmente fluttuando su Internet, e che offra un film dell'orrore legittimamente spaventoso.

Nel frattempo, ecco un video stupido che celebra la linea più iconica del gioco:

(Fonte: Consequence of Sound)

Commenta su Facebook
Precedente Andy Samberg e Sandra Oh ospitano i Golden Globes di quest'anno Successivo L'ex MTV VJ Matt Pinfield sopravvive a un terrificante incidente automobilistico

Rispondi