Il marchio di casa soul di Channel Tres lo ha reso il nuovo re della danza di Los Angeles

Ci sono poche persone di cui ci si fiderebbe per saperne di più sulla scienza della festa rispetto a Channel Tres. Se il suo debuttante EP 'Channel Tres' non è stato abbastanza corroborante, il musicista di Los Angeles mi ha detto che esce per diletto, ma spesso si trasforma in un esercizio di ricerca. "Se c'è un DJ che mi piace, poi guarderò come fanno le loro cose – adoro la scienza dietro a tutto", dice. "Io faccio festa, fratello".

Il suo EP, uscito sull'etichetta cult Godmode [Yaeji, Shamir], è un'esplosione tagliente e avvincente attraverso la casa, l'R & B e il funk, il tutto condito da quell'innegabile freschezza della West Coast. 'Controller', per esempio, è un jam continuo a bordo piscina, mentre 'Topdown' mostra un lato più profondo del dancefloor.

Nei suoi spettacoli dal vivo, Tres combina gli inni di benessere con le sue scoperte su ciò che una folla vuole. Accompagnato da due ballerini, Tres e la sua squadra scivolano in un set intimo, divertente e pieno di gioia per gli amanti del dancefloor. Sta mettendo quella ricerca per un buon lavoro, chiaramente.

Quando Tres è arrivato nel Regno Unito a ottobre, abbiamo incontrato uno dei nuovi artisti più intriganti della scena, per scoprire come è passato dalle origini popolari a FaceTime-d di Elton John, con un po 'di compiti a casa.

Chi è stato il primo artista con cui ti sei realmente collegato e che volevi emulare?

"Andre 3000 , per davvero. Quando "Speakerboxx / Love Below" [il quinto album di Outkast] è uscito nel 2003, quell'album mi ha davvero ispirato. Era lui e Kanye West con il "College Dropout" e "Late Registration". Erano due ragazzi con cui mi potevo connettere, perché non ero un tipo duro, tipo gang bang. Tipo, io sono il cappuccio, ma non ero aggressivo. Quindi è stato bello vedere persone con la musica che mi assomigliavano e non dovevano essere tutte difficili per fare della buona musica, erano solo dei buoni amici ".

Com'è stata la tua prima uscita musicale?

"Ho fatto canzoni popolari. Ero in Animal Collective, Toro Y Moi, Bon Iver – era come un chillwave misto a indie. Essere in Oklahoma, dove mi sono trasferito quando avevo 20 anni, ha ispirato molte delle mie prime esperienze. C'era paese, gente e tutto quel cacchio, quindi molta musica che ho prodotto all'inizio è stata davvero influenzata da questo. "

Perché hai lasciato Los Angeles per l'Oklahoma?

"Ho solo bisogno di qualcosa di diverso. La mentalità in cui sono cresciuto era molto limitata ed era difficile uscire dalla bolla in cui ero. Sapevo che dovevo andare dove nessuno mi conosceva e che avevo un diverso tipo di mente e non ero un sacco di persone che potrebbero accettarlo e non è stato molto incoraggiante. Volevo studiare e fare musica ma doveva essere un posto nuovo. "

Ti guardi indietro con affetto in quel momento?

"La maggior parte del mio tempo è stata spesa per conto mio, quindi è stato un periodo abbastanza solitario. Sono così felice di aver preso questa decisione, dato che potrei gestire il mio spettacolo e non avere nessuno che mi dica cosa fare. Erano solo i miei pensieri e io e sapevo cosa dovevo fare. Il mio obiettivo era: non me ne andrò da qui finché non avrò finito di studiare e imparare come essere il miglior artista che possa essere. "

Come sei passato da quel suono a dove sei ora?

"Quegli elementi e influenze di songwriting sono ancora lì, ho solo imparato a ridurlo di più come usare il microfono per fare cose diverse con la mia voce. Molte delle mie prime canzoni erano dappertutto. "

"Nessuno mi conosce ora, penso, ma almeno io sono sulla scala" – Canale Tres

Da chi nella scena di danza cerchi ispirazione?

"Dalla scena dance, c'è LCD Soundsystem, Disclosure, Kirk Franklin e altro da quel mondo. Poi ci sono anche ragazzi dell'hip hop – come Lil Uzi Vert, Travis Scott – che mi influenzano – è molto. "

Come sei arrivato sul radar di Godmode?

"Metterei tutti questi piccoli EP su Soundcloud, è così che mi ha trovato Godmode – in realtà non hanno attirato molta attenzione. Li ho portati giù dopo aver iniziato a lavorare su questo perché sapevo che quando stavo per pubblicare questo EP sarebbe stato per me un momento completamente diverso. Questo EP mi è sembrato più speciale di qualcosa su cui stavo lavorando nella mia camera da letto e lo lascio su Soundcloud. Ho appena preso quella roba per poter ricominciare da capo perché nessuno mi conosceva. Voglio dire che nessuno mi conosce ora, penso, ma almeno io sono sulla scala. "

A giudicare dall'EP, il club è dove ti trovi bene?

"Io faccio festa, fratello. Mi piace uscire, imparare e vedere come le persone si stanno muovendo verso determinati groove. Se c'è un DJ che mi piace, poi guarderò come fanno le loro cose – adoro la scienza dietro a tutto.

"Volevo emulare quelle esperienze quando suono dal vivo, quindi sono solo io, due ballerini e un synth Moog, ma la cosa più importante è lavorare sul pubblico. Sono stato nelle lezioni di danza nelle ultime quattro settimane per 6 ore al giorno e ho capito la relazione con il mio corpo per capire come farlo. "

Ti hanno portato dei grandi fan, giusto?

"Elton John FaceTime-d me su 'Controller', fratello – mi ha appena colpito. Elton mi stava dicendo che ero diverso e un professionista e vede grandi cose per me. Iggy Pop ha suonato nel suo show – quelli sono i miei due ragazzi. Era una cosa irreale ascoltare da quei due ".

L'EP di debutto di Channel Tres è ora disponibile.

Il marchio di soul house di Post Channel Tres lo ha reso il nuovo re di ballo di Los Angeles apparso per la prima volta su NME .

(Fonte: NME)

Commenta su Facebook
Precedente Mark, My Words: dimentica Celine Dion, è il Critics 'Choice Award che fa il lavoro di Satana Successivo Ariana Grande sostituisce il tatuaggio di Pete Davidson con il tributo a Mac Miller

Rispondi