I dieci migliori videogiochi del 2018

I mondi virtuali abbiamo perso le nostre vite per quest'anno.

Shadow Tombraider

Spettrali navi fantasma. Regni lussureggianti degli dei. Città del futuro che vagano con robot ribelli o città di baracche piene di fuorilegge. I posti in cui potresti andare nel 2018 mentre ti infilavi in ​​un sacco di fagioli erano davvero meravigliosi, e questi erano i videogiochi che ci portavano lì.

  1. Monster Hunter World

Come un cartone animato, Dark Souls a tema vittoriano, Monster Hunter World ti mette a confronto con un intero, massiccio continente di potenti boss mostri, ognuno dei quali richiede strategia, pazienza e resistenza per dare la caccia e la spedizione. Alcune di queste bestie impiegano un'ora o più per cadere – portate una fiaschetta.

  1. Il ritorno di Obra Dinn

Ricorda le carte, per favore? Il gioco in cui hai giocato a un controllore del passaporto di frontiera, un gioco di professione apparentemente noioso che ha accresciuto le torsioni morali dei test di carattere? Questo nuovo gioco dello stesso designer, Lucas Pope, ti ha fatto giocare a un perito assicurativo che investigava sul destino di quelli a bordo di una nave mercantile che è misteriosamente riapparsa disseminata di cadaveri, essendo stata persa in mare. In un anno di impressionanti giochi d'essai (Florence, Life Is Strange 2), il mistero retrò di … Obra Dinn è stato il più soddisfacente e intrigante, come essere stato risucchiato all'interno di un vecchio gioco di avventura desktop degli anni '80.

  1. Marvel's Spider-Man

Stanco di prenderti al massimo e arrancare su migliaia di miglia di mappe in armatura di titanio? Quindi la prima apparizione di successo di Spider-Man è stata per te – l'aspetto più interessante del gioco è stato il modo brillante e sensazionale di oscillare e fare capriole attraverso una New York incredibilmente accurata e open-world.

  1. Shadow Of The Tomb Raider

Chiudendo la trilogia di reboot, Shadow Of The Tomb Raider ha completato il viaggio di Lara Croft da Raider in incognito e da assalto alla guerriglia con il compito di impedire ad un'altra di quelle fastidiose apocalissi maya (apocalypsii?). Comprendeva anche la promessa dell'ultima incarnazione di Lara – una miscela finemente equilibrata di cervello e potenza del fuoco, di suspense e spettacolo.

  1. Dark Souls Remastered

Concedimi. Il remake dei Dark Souls del 2011 è un vecchio terreno stanco per molti giocatori, e non ci possono essere molti che vogliono mai bloccare le trombe con Black Dragon Kalameet di nuovo – o uno qualsiasi degli altri boss diabolicamente ostinati che si nascondono all'interno di questo swonrd sapientemente arrotolato 'mondo di scorceria. Per noi principianti, però, Dark Souls Remastered è stato il più coinvolgente, stimolante e – per i veterani della DSIII – un'esperienza di gioco sorprendentemente tollerante del 2018. Sun = elogiato.

  1. L'ombra del colosso

Parlando di remake, l'aggiornamento 4k dell'Ombra del Colosso del 2005 servì a dimostrare quanto fosse senza tempo quel classico gioco, tenendo testa ai grandi opus del mondo aperto del 2018 a forza dello spazio del paesaggio e della cupa bellezza delle bestie gigantesche che vagano deve dare la caccia e fondamentalmente beccare a morte. Arte duratura.

  1. Detroit: Diventa umano

L'ambiziosa ambizione di Quantic Dream di creare un film giocabile convincente si avvicina di un passo in avanti con Detroit: Become Human , il racconto intrecciato di tre androidi che lottano per il riconoscimento e l'emancipazione che si sviluppano come una specie di rapida espansione socialmente consapevole di Blade Runner . La promessa del gioco a effetto farfalla di QD – ogni decisione che influenza la trama costante del gioco – pollici più vicini alla realtà.

  1. Assassin's Creed Odyssey

Gli assassini devoti scendono sui paesaggi panoramici e sulle formule ripetitive e scatenate della celebre serie (infiltrandosi in complessi pesantemente sorvegliati, con personaggi pesantemente sorvegliati, ecc.), Quindi è stata una mossa coraggiosa per l'epopea di guerra del Peloponneso … L'Odissea per allargare la sua portata finora nel territorio di Witcher 3 . Inoltre, quelle travolgenti battaglie della conquista di Conquest ti hanno regalato un gusto di vita grintoso e maniacale nella festa dei Tory.

  1. Red Dead Redemption 2

Nonostante il suo ritmo glaciale e le interminabili missioni di pesca, non si può negare l'ambizione e le realizzazioni di RDR2 . Aspira lo status di mondo cinematografico post-occidentale, romanzo e vivibile della natura selvaggia – se sei profondamente contrario alla vita reale, puoi passare praticamente ogni ora di veglia da trapper, orticoltore, custode del campo o maiale di innocenti queste praterie tentacolare. Ma quando il pistolero del gioco-impulso GTA si accelera – si addestrano rapine, sparatorie in tutta la città, non guidando lentamente un carrello di suffragette attraverso la città – si tratta di un thrillride rootin-tootin imbattibile.

  1. Dio della guerra

In un anno pieno di versioni difettose, solo God Of War aveva tutto: ritmo e scala, bellezza e intelligenza, astuzia e sfida, forza e magia. Laddove Red Dead Redemption 2 tracciava una trama a ritmo di lumaca verso una conclusione desolante e inevitabile che già sapevamo, God Of War ci aveva fatto intravedere tutti e tutto, dall'affidabilità dei nani, delle streghe e degli enormi draghi marini che si ritiravano "in pensione" dio Kratos nel suo fantastico viaggio verso, in diversi punti, in quale direzione l'universo dovrebbe andare. Le battaglie erano tettoniche, gli enigmi compulsivi, il mondo (e le sue varie dimensioni alternative) abbastanza grandi da sembrare sconcertanti ma abbastanza condensate da conquistare. Aggiungi in un toccante viaggio relazionale padre-figlio e hai un mitico mondo aperto Last Of Us . Dio, in effetti.

Il post I dieci migliori videogiochi del 2018 sono apparsi per la prima volta su NME .

(Fonte: NME)

Commenta su Facebook
Precedente Tutte le uova di Pasqua nel video di Mark Ronson e Miley Cyrus "Nothing Breaks Like a Heart" Successivo Il disordine di gioco è reale - quindi ecco i giochi che hanno rovinato la vita degli scrittori NME

Rispondi