Film Review: Andy Serkis Bloodies Up Kipling con Mowgli: Legend of the Jungle

The Pitch: il classico duraturo di Rudyard Kipling, The Jungle Book , ma più scuro. Proprio così: Mowgli ( Rohan Chand ), Baloo ( Andy Serkis ), Bagheera ( Christan Bale ), Shere Khan ( Benedict Cumberbatch ), Kaa ( Cate Blanchett ), l'intero ecosistema. Solo più scuro Reso nelle ultime immagini generate al computer, questo take diretto da Serkis (originariamente intitolato Jungle Book: Origins ) attacca il sangue, l'angoscia e il dinamismo visivo di Kipling attraverso un obiettivo di Peter Jackson. Gotico. Polposo. -Canzone gratis. Anca e faccia a faccia, come potrebbe suggerire la PR. E, sai, più scuro.

A malapena una necessità: assemblando un cast molto apprezzato, un CGI all'avanguardia e la volontà di provare a scuotere un classico collaudato nel tempo, Mowgli: Legend of the Jungle di Andy Serkis è uno sforzo coraggioso. È il tipo di film in cui i suoi successi sono duramente combattuti, e si sforza di portare qualcosa di nuovo sotto il sole, gli alberi e altra natura assortita. Questo è The Jungle Book , consegnato con totale serietà.

Mowgli il cucciolo, allevato dai lupi, con l'aiuto di una pantera e di un orso, evitante una tigre particolarmente malumore. Che tu lo sapessi. Ma quello che devi sapere su Mowgli è che è piuttosto duro nel suo tono. Le necessità e le necessità dell'orso sono assenti. Serkis, insieme allo scriba per la prima volta Callie Kloves, spara per qualcosa che sembra delineare gli aspetti più crudeli della relazione dell'uomo con le bestie.

Mowgli è il destinatario di due lezioni difficili. Uno, non sarà mai veramente un fratello delle sue coorti bestiali, essendo nato dal nemico. È anche un bambino, uno che sarà sempre meno selvaggio, meno pericoloso e più lento dei lupi e dei grandi felini. Due, l'uomo è un assassino, l'eterno alfa con il fuoco e le pistole. E negli occhi di Mowgli, le dure verità che i suoi amici sono carne e trofei diventano il biglietto da visita di questo film. È una rivelazione? No. È piuttosto ovvio, ma questo non lo rende meno sentito quando Mowgli è testimone di crudeltà particolarmente dure per mano di mercanti indifesi e sfacciati. Primi piani intensi, un tono cupo e una curiosa quantità di sangue segnano la presa di Serkis. Anche con un PG-13 / TV14, questo libro ha più carneficina, lamenti, rabbia e disagio rispetto ai precedenti adattamenti.

Serkis raffigura le immagini crude e la follia della giungla, facendo di questo un testamento alla durabilità e al tono flessibile di Kipling e alla mistica persistente degli animali dell'autore. La natura grottesca, selvaggia e senza legge delle scimmie mentre rapiscono Mowgli? I temibili incontri del ragazzo con Bagheera visto che i due fratelli adottivi devono affrontare in modo che l'uomo-cucciolo impari le sue debolezze? Quelle scene hanno colpito. Questa presa di forza bruta non è del tutto fuori dallo scopo. Ma i genitori: questo sicuramente non è adatto ai bambini. Questo è il libro di Watership Down of Jungle .

Fur Real: le creazioni di Mowgli sono i prodotti di una resa completamente digitale. Niente burattini, niente animali reali con le bocche di CG sbattute. Le bestie completamente animate sono qui, con tutte le sfumature e le emozioni pixelate che ci si aspetterebbe probabilmente nel 2018. Ma la mossa più curiosa di Serkis? Mettere le espressioni facciali umane, in particolare gli occhi luminosi e umanistici, in cima a creature altrimenti realistiche. L'attore è una leggenda del mondo del mo-cap a questo punto che il suo contributo in particolare è il più forte e di poca sorpresa. Propone a Baloo un sergente istruttore di Cockney dal viso storto. I nerd di Jackson vedranno una somiglianza più che somigliante al lavoro e al design di King Kong di Serkis. Bale e Blanchett, mentre sono irregolari, riescono ancora a trasmettere un ampio intrigo e usano i loro occhi a loro vantaggio. L'unico difetto è il design Shere Khan. Cumberbatch, per tutto il suo baritono, sembra sepolto da filtri e occhi accidentalmente comici, inclinato di 45 gradi per aggiungere malvagità. La testa allargata e la strana forma di questo Khan accanto al resto dei personaggi sembra una mancanza.

Il verdetto: i serbi e l'equipaggio si impegnano a elevare e alternare il materiale che deve essere lodato. Girato nel 2015, accantonato per prendere le distanze dall'adattamento del successo del 2016, poi alla fine venduto a Netflix per la sua versione attuale, non si può fare a meno di provare pietà. Guardando la storia dei dueling concept releases (film di asteroidi, film di cimici, film di vulcano, film di bomba del giorno del giudizio), è come se Warner Brothers pensasse che non fosse abbastanza ampio per una grande uscita (o forse la Disney avrebbe portato via troppo denaro a Kipling per questo per ottenere una grande spinta). Quindi eccoci qui, con qualcosa di spigoloso e leggermente imbarazzante.

Mowgli non è del tutto raccomandabile, ma neanche un busto totale. La durezza, a volte vivida, sa solo di mancanza di ispirazione. E se fosse andato oltre, ci si chiede. Come è la versione R-rated di The Jungle Book ? Stai già diventando "buio", diventa più oscuro. O fai qualcosa di completamente diverso. Per fare un confronto, gli aggiornamenti di Shakespeare hanno il coraggio di cambiare tempo, costumi, stili di recitazione, ecc. Pensaci. Hai già preso l'abitudine della Disney di raddoppiare i cuori dei bambini, quindi perché non impazzire? Imposta il libro della giungla in uno zoo metropolitano. Getta animali veri – aspetta, Stephen Sommers lo fece nel 1994. O cambia completamente gli animali. Il libro della giungla con animali domestici, o Il libro della giungla con gli umani come metafora del primitivo. Ambientalo in tempi moderni, acquista una colonna sonora da una rock band, interpreta Nicolas Cage, qualcosa per scuotere lo status quo degli adattamenti.

Ed è per questo che questo campo, così accuratamente prodotto, lascerà molti desideri. Ma per ora, è buio. Questo nuovo Kipling, sebbene encomiabile nel suo tentativo di meditare sul materiale, ha solo questo a suo vantaggio, e diventa noioso e solenne in questa luce. Il nostro regno per un orso.

Dove sta giocando ?: Netflix streaming. Le mostre teatrali sono già venute e sono passate in luoghi limitati a New York, Los Angeles e in altre città.

Trailer:

(Fonte: Consequence of Sound)

Commenta su Facebook
Precedente Blood on the Tracks: come Bob Dylan ha generato la cultura del bootleg Successivo Ingrid Michaelson dice che Stranger Things ha ispirato il suo nuovo LP

Rispondi