ASG Cover Pink Floyd’s “Mother”

The Melvins, Mark Lanegan, Pallbearer, Scott Reeder e altri sono apparsi su The Wall [Redux], una rivisitazione in metallo del classico album dei Pink Floyd dall'inizio alla fine che sta guadagnando interesse per un bel po 'di tempo . Oggi prendiamo l'interpretazione di ASG su "Madre", ed è un bel 'un!

Questa cover la riproduce molto vicino all'originale. C'è un mandolino gettato dietro la chitarra acustica più avanti nella traccia, e la band lo sopporta durante l'assolo – che ha un dolce accompagnamento di chitarra armonizzato – ma altrimenti ASG non ha preso molte libertà artistiche qui. Mentre normalmente sono fermamente nel campo "cambia tutto un po '" quando si tratta di cover, non posso battere ASG per mantenerlo semplice qui; è già una pista fottutamente perfetta, lo sai?

In un pensiero casuale correlato: gridando "noooooo!" Insieme alla folla quando Roger Waters cantava "Madre, dovrei fidarmi del governo?" Dal vivo – nel suo tour di The Wall nel 2012 – è stata una delle cose più piacevolmente giovanili che ho ho mai fatto. E non sapevamo ancora di Trump ancora! Fanculo.

Guarda la copertina di Ultimate Classic Rock (non è ancora disponibile per la prima volta). The Wall [Redux] esce il 9 novembre via Magnetic Eye; pre-ordine qui . Puoi anche dare un'occhiata a "Run Like Hell " di Pallbearer , che è sicuramente una partenza dall'originale (in senso buono).

Il post di ASG Cover Pink Floyd's "Mother" è apparso per la prima volta su MetalSucks .

(Fonte: MetalSucks)

Commenta su Facebook
Precedente "Roseate" di Ionna Gika ti gratterà il tuo prurito per la tristezza elettronica Successivo Se Ghost ha giocato il tema Ghostbusters, potrebbe suonare così

Rispondi