7 cose che abbiamo imparato da Kathleen Zellner Making A Murderer Q & A

Il tenace avvocato di Steven Avery ha chiarito alcune domande che ci sono rimaste dopo Making A Murderer, seconda parte su Twitter.

Kathleen Zellner fa un assassino

1. L'ex-ragazzo di Teresa Halbach non aveva alibi

O meglio, potrebbe averlo fatto ma nessuno si è preso la briga di chiedergliene uno. "Solo un altro esempio di quanto sia stata sciatta l'indagine iniziale", afferma Zellner.

2. I ping dei cellulari collocavano Bobby Dassey in una posizione diversa dalla sua testimonianza

3. Zellner non si arrende presto

Il prossimo movimento significativo nel caso di Steven Avery avverrà il 20 dicembre, quando Zellner presenterà la sua memoria al Wisconsin Appellate Court.

4. Lily Allen è un fan!

Controllala, cercando di dare un'occhiata alla #AskZellner Q & A qui sotto.

5. Non sono ancora stati in grado di testare la luce di parcheggio

6. A Bobby Dassey potrebbe essere stato offerto un accordo per poter parlare

Altrimenti perché non sarebbe stato rinchiuso per tutte le immagini pornografiche di ragazze, bestialità e donne torturate sul suo computer?

7. Trovarono otto serie di impronte digitali nell'auto di Teresa

E nessuno potrebbe essere collegato a Brendan o Steven.

Il post 7 cose che abbiamo imparato da Making A Murderer di Kathleen Zellner è apparso per la prima volta su NME .

(Fonte: NME)

Commenta su Facebook
Precedente Questi codici segreti di Netflix renderanno la navigazione molto più semplice Successivo Ariana Grande annuncia il nuovo album Thank U, Next

Rispondi