10 canzoni politiche senza tempo per il giorno delle elezioni

Questa funzionalità era originariamente disponibile nel novembre 2008 e da allora è stata modificata per il Giorno delle elezioni 2018.

Tutti odiano la politica.

Il giorno delle elezioni è tra di noi, però. Quindi, non importa se ti viene la nausea ogni volta che lanci C-SPAN o che una volta hai avuto un attacco d'asma durante la tua gita di ottava classe a Washington, a dire la verità, il futuro del Paese è in linea, ed è tuo dovere civile uscire e votare.

Come fonte di ispirazione, abbiamo riunito insieme una raccolta di cliché dei migliori inni politici. Perché, davvero, a volte hai solo bisogno di sentire di nuovo i successi per sentirti bene con qualcosa – è un po 'come ogni squadra sportiva si basa sulle stesse tre o quattro canzoni per mettere tutti nell'umore.

Quindi, schiaffi su quelle cuffie, alza il volume e vai al tuo seggio locale. Non sai dove andare? Buone notizie per te: Google ha creato questo incredibile motore di ricerca per aiutarti a trovare esattamente ciò di cui hai bisogno, compresi i seggi elettorali locali del tuo distretto. È davvero così facile, gente.

Buona fortuna, dio benedica e sii intelligente.

__________________________________________________________

10. Bandiera nera – "Alzati sopra"

"Rise Above" è solo una canzone con le palle al muro, tiri d'aria, motivati ​​politicamente. Scritto da Greg Ginn, il brano di apertura del debutto di Black Flag nel 1981, Damaged , è probabilmente la prima cosa che ogni bambino dovrebbe ascoltare al loro 13 ° compleanno. Il coro è un inno ("Siamo stanchi del tuo abuso / Cerca di fermarci, è inutile"), il ritmo è pesante e l'aggressività è focalizzata in modo immaturo. Se ti sei perso questo bambino alle medie, fatti un favore e scatenare una rivolta a 30 anni.

__________________________________________________________

09. The Rolling Stones – "(I Can not Get No) Satisfaction"

Tutti riconoscono il caratteristico riff di chitarra, il basso rimbalzante, la batteria strascicata e il gancio del corridoio di Mick Jagger: "Non posso ottenere no / Satisfaction." C'è una ragione per cui è probabilmente la canzone più esagerata della storia della radio: scuote , fa tintinnare, rotola. Sin da quando è apparso per la prima volta nel film dei Rolling Stones del 1965, Out of Our Heads , questo storico punto di riferimento del rock 'n' roll è rimasto un pezzo favorevole di ribellione, anche se è poco politico. Ehi, non si è mai fermato la folla.

__________________________________________________________

08. MIA – "Paper Planes"

Lasciare a MIA di non solo campionare correttamente The Clash, ma uno dei più grandi e toccanti inni nel catalogo della band. Senza gli echi e i battiti di "Straight to Hell", è improbabile che "Paper Planes" avrebbe avuto lo stesso colpo emotivo che ha fatto nel 2007. Tuttavia, il successo di Kala dà all'ex canzone di protesta un vero sollievo per il 21 ° secolo , trasformando le meditazioni della MIA su immigrazione e violenza in qualcosa per cui valga la pena ballare.

__________________________________________________________

07. U2 – "Sunday Bloody Sunday"

Lo adorano o li odiano, gli U2 sono ancora responsabili di tre dei più grandi album degli ultimi 40 anni: 1983's War , 1987's The Joshua Tree , e del 1991 Achtung Baby . Bono e co. presiedere un gran numero di lavori, e in gran parte è molto politico. Sebbene "Sunday Bloody Sunday" non faccia alcun fattore nella politica americana, l'oppressione della guerra e della violenza sarà per sempre un problema umano per sempre, motivo per cui chiediamo sempre: "Per quanto dovremo cantare questa canzone?" Per sempre.

__________________________________________________________

06. John Lennon – "Dammi un po 'di verità"

Quando il defunto Beatle John Lennon urlò: "Sono stufo di sentire le cose / Da ipocritics teso, miope, dalla mentalità ristretta / Tutto quello che voglio è la verità", tutti probabilmente dissero: "Beh, sai una cosa? Anche io! " E lo facciamo ancora di sicuro , ed è per questo che questo numero bluesy e psichedelico delle immagini del 1971 rimane sempre preveggente. Ecco un ragazzo inglese che ha detto che è … o era … o è. Qualunque cosa, la canzone parla oggi, e non abbiamo ancora bisogno di un giallo ventre, figlio di ingannevoli dicky!

__________________________________________________________

05. Marvin Gaye – "Cosa sta succedendo?"

Nel 1985, ci vollero decine di celebrità A-list, incluso lo stesso King of Pop, per vendere "We Are the World" a milioni di persone in tutto il mondo. Eppure Marvin Gaye , quando era ancora vivo e dietro le tavole, poteva fare tutto da solo. "Che cosa sta succedendo?" È la prova vivente di questo, una ballata che ha sopportato ogni generazione, ogni demografia e ogni decennio di rimanere la canzone giusta dell'unità e dell'uguaglianza. È nella voce, certo, ma è anche nel titolo stesso. A volte, questo è tutto ciò che devi dire.

__________________________________________________________

04. Billie Holiday – "Strange Fruit"

Poche poesie ricevono mai la notorietà che ha fatto Abel Meeropol, ma quando hai Billie Holiday alla voce, la storia tende a seguire. Originariamente intitolato "Bitter Fruit", questa sfacciata canzone di protesta dipinse un terrificante ritratto dei molti linciaggi che stavano accadendo in tutta l'America all'inizio del 20 ° secolo. Da allora, la ballad agitata di Holiday ha influenzato artisti del calibro di Bob Dylan e Kanye West in quanto è contaminata da tutte le cose della cultura pop, dai film alla televisione ai fumetti.

__________________________________________________________

03. Public Enemy – "Fight the Power"

Grazie a Dio per il nemico pubblico . Nel 1988, il gruppo di Chuck D'aveva già posseduto il genere hip-hop, trasformando i beat in ganci sinistri che facevano cadere tutti nel loro culo. Il regista Spike Lee ha visto questa energia e l'ha sfruttato a proprio vantaggio nel suo sorprendente capolavoro del 1989, Do The Right Thing , apparentemente costruendo un intero film attorno al messaggio ribelle di "Fight the Power", che non vedrebbe un comunicato ufficiale fino a l'anno seguente su Fear of a Black Planet . La canzone è come un libro di storia che non devi mai aggiornare.

__________________________________________________________

02. Aretha Franklin – "Rispetto"

I tuoi nonni conoscono questa canzone, i tuoi genitori conoscono questa canzone e i tuoi figli conosceranno questa canzone. Essendo la ragione, la defunta Regina dell'Anima, Aretha Franklin ha attinto a qualcosa che allude a ogni singolo essere umano quasi ogni giorno della settimana – "un po 'di rispetto". Sebbene la canzone stessa sia stata originariamente scritta e pubblicata da Otis Redding, Franklin realizzò è il suo proprio nel 1965, trasformando la canzoncina in un'affermazione femminista rivoluzionaria che ha segnato la politica americana per decenni.

__________________________________________________________

01. Bruce Springsteen – "Nato negli Stati Uniti"

Cosa sarebbe una lista di canzoni politiche senza l'inclusione di The Boss? Bruce Springsteen è un'istituzione americana, e per lungo tempo ha mantenuto i suoi occhi a stella su questo paese. Tra tutti i suoi inni politicamente carichi, però, è la traccia principale del suo album dei Juggernaut del 1984, Born in the USA , che ha probabilmente sopportato gli anni e ottenuto il maggior chilometraggio.

Forse è il ritmo del papavero, una giustapposizione sarcastica alla poesia sobria di Springsteen, che lo ha tenuto in vita in mezzo al volgare americano. (Diavolo, è per questo che l'amministrazione Reagan l'ha usata come un mucchio di idioti.) O forse è perché questo paese deve ancora trattare i suoi uomini e donne che lavorano come nient'altro che cumuli di spazzatura sul ciglio della strada.

Quando Springsteen ribatte, "Nato nella città di un uomo morto / Il primo calcio che ho preso è stato quando ho toccato terra / finisci come un cane che è stato battuto troppo / fino a quando passi metà della tua vita a coprirti", lui è non solo parlando degli anni '80. Sta parlando di un regalo che purtroppo è sempre stato il futuro di questo paese. E così continueremo a cantare.

__________________________________________________________

Spotify Playlist

Iscriviti o streaming qui sotto.

(Fonte: Consequence of Sound)

Commenta su Facebook
Precedente i boygenius fanno il loro debutto in TV, eseguono "Me & My Dog" su Seth Meyers: Watch Successivo Carly Rae Jepsen debutta "Party For One" in diretta su Fallon: Watch

Rispondi